Amazon e Bitcoin, binomio possibile? | Trading on Mars

Amazon e Bitcoin, binomio possibile?

amazon e bitcoin

Indice dell'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit

Amazon accetterà criptovalute?

Amazon e Bitcoin, nei giorni scorsi si è diffusa la notizia non confermata che Amazon avrebbe accettato pagamenti in Bitcoin ed altre criptovalute entro la fine del 2021, ma non solo, si pensava che potesse attivamente entrare nel mondo cripto dando vita ad una sua moneta.

Il tutto è nato da un annuncio di lavoro esplicito pubblicato da Amazon stessa che recita “Il team Payments Acceptance & Experience è alla ricerca di un leader di prodotto esperto per sviluppare la strategia Digital Currency e Blockchain di Amazon e la roadmap di prodotto“.

Da questo annuncio si sono susseguite notizie contrastanti che prima hanno spinto in su il mercato e poi lo hanno fatto crollare.

Cosa dice Amazon?

Sembra che non ci sia il via libera per ora , anche se Jeff Bezos si è esposto a favore delle cripto solo qualche settimana fa e questo fa pensare che in un prossimo futuro vedremo Amazon accettare Bitcoin ed altre criptovalute per pagare i servizi offerti.

Secondo quanto riferito da un fantomatico portavoce di Amazon, tutte le voce dei giorni scorsi sono state smentite e definite “speculazioni non vere” tuttavia è stato confermato che Amazon sta pensando di entrare nel mondo delle criptovalute e l’offerta di lavoro pubblicata ne è una conferma.

Si suppone che Amazon possa in futuro svlipuppare una propria moneta legata al proprio ecosistema, che ormai non comprende solo il commercio ma sta sempre più ampliando la rete di servizi, ed entrare così a gamba tesa sul mercato digitale delle cripto.

Il possibile progetto di Amazon

La coppia Amazon e Bitcoin ha agitato il mondo cripto, e diverse informazioni filtrano su questo argomento, ancora top secret per le vie ufficiali, ma in definitiva Amazon accetterà criptovalute?

Si comincerà con il bitcoin come prima fase di un progetto più articolato e pensato dallo stesso Bezos addirittura dal 2019, si pensa che le prossime criptò ad essere prese in considerazione saranno Ethereum, Cardano e Bitcoin Cash i quali garantiscono transazioni più veloci rispetto alla rete BTC, prima, appunto, di uscire col token nativo.

Nel progetto il primo anno servirà per mettere a punto i sistemi di pagamento e aprirà la strada agli scambi abituando gli utenti al mondo cripto.

Le reazioni del mercato

Molti analisti vedevano già nei giorni scorsi un certo fermento nel mondo Bitcoin e sicuramente questa notizia ha fatto reagire positivamente il mercato, già in ascesa nelle ultime ore, perchè rappresenta una svolta nel settore degli acquisti online con criptovalute, sempre che effettivamente venga realizzata.

Dopo la smentita ufficiale di Amazon il valore di Bitcoin è sceso notevolmente tornando a 37k, nonostante questo rimbalzo verso il basso fosse stato previsto da molti analisti non pochi hanno pensato che possa essere stato legato alla smentita lanciata da Amazon.

Se così fosse abbiamo avuto un’anteprima di quello che potrebbe produrre l’ingresso di Amazon nel mondo delle criptovalute, una vera bomba.

Considerazioni finali

Amazon e Bitcoin, matrimonio possibile? La smentita di Amazon pubblicata dalla Reuters conferma di fatto l’interessamento al Bitcoin anche se smentisce le voci che vorrebbero il suo ingresso imminente, addirittura entro la fine del 2021.

Amazon quindi da oggi è ufficialmente interessata ad accedere a questo mercato, ma impone uno stop agli entusiasmi delle ultime ore. Dopo l’incredibile risalita nella notte, con guadagno di oltre il 20%, la bolla si è rapidamente sgonfiata e le prossime ore ci diranno se realmente il Bitcoin ha guadagnato da questa notizia oppure no.

Si parla di quanto avvenuto nelle ultime 24h come se fosse stata organizzata una massiccia vendita allo scoperto, nella quale più di 950 milioni di dollari di criptovalute sono stati liquidati nella giornata di ieri, ll massimo da inizio anno!

Vedremo che succederà e noi di TOM vi terremo aggiornati!

Restiamo in contatto

Non perderti
la NEWSLETTER

TOM Trading on Mars

ISCRIVITI ORA

cosmos atom

Cosmos ATOM, l’internet delle blockchain

Cosa è Algorand

Cosa è Algorand

Brian Armstron

Brian Armstrong e Coinbase

Chris Larsen

Chris Larsen, chi è il fondatore di Ripple

Chi è Charles Hoskinson

Chi è Charles Hoskinson

dallas mavericks e criptovalute

Dallas Mavericks e criptovalute, il matrimonio continua