PancakeSwap, cosa è e come funziona | Trading on Mars

PancakeSwap, cosa è e come funziona

pancakeswap

Indice dell'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit

PancakeSwap, il re della DeFi su BSC

PancakeSwap è il principale exchange decentralizzato sulla rete Binance Smart Chain (BSC), attualmente quello con i più alti volumi di scambio sul mercato.
Come tutte le piattaforme DeFi permette di fare scambi ed avere sempre il controllo e la disponibilità dei fondi sul proprio wallet (portafogli) privato, al contrario di quanto avviene su exchange centralizzati come Binance o Coinbase.

La rete BSC permette un forte risparmio sulle fee (commissioni) rispetto ai costi di Ethereum e Bitcoin, e questo, insieme ai numerosissimi servizi offerti, rende PancakeSwap la piattaforma più famosa su questa blockchain.

CAKE, la moneta ufficiale di PancakeSwap

La moneta di PancakeSwap è CAKE.
Come nella stragrande maggioranza delle piattaforme DeFi è possibile guadagnare token di CAKE gratuitamente semplicemente mettendo in staking parte del proprio capitale, cioè bloccandolo per un periodo determinato, cioè senza nessun vincolo di tempo.

Attraverso la grandissima offerta di Farm e Pool potrai davvero selezionare il progetto a te più congeniale dove investire il tuo capitale.
Questo genere di investimenti ha sicuramente un rischio elevato ma offronto un altissima APR, cioè la % di guadagno annuo e generalmente permettono l’autocompound, cioè il renvestimento automatico dei profitti che porta ad un interesse composto APY dalle % davvero incredibili.

Servizi aggiuntivi di PancakeSwap

Sulla piattaforma è previsto anche il divertimento! E’ stata introdotta una lotteria che offre montepremi per milioni di dollari ed il numero di aprtecipanti è in continuo aumento.

Oltre alla lotteria è stata prevista una galleria di NTF, cioè token non fungibili, immagini digitali uniche da collezionare, ottenibili anche tramite la partecipazione a giochi e veri e propri tornei di trading organizzati sul PancakeSwap.

Configurare Metamask per poterlo collegare a PancakeSwap

La prima cosa da fare per operare su PancakeSwap è collegare il proprio portafoglio digitale. In questa breve guida consigliamo l’utilizzo di Metamask su Chrome.
E’ possibile usare questo wallet sia su mobile scaricando l’app, sia su PC, cioè in versione Desktop, come plugin di Firefox o Chrome.

Una volta arrivati nella home page di Metamask cliccate su uno dei tasti download, verificate che sia selezionata l’opzione Chrome e cliccate sul tasto “Install MetaMask fro Chrome”.

Chrome chiederà se volete davvero installare l’estensione (chiamata anche plugin), cliccate sul tasto “Aggiungi”, confermate ed attendete che finisca il processo.

Una volta terminato potrete mettere il plugin sempre visibile cliccando sul tastino per bloccare sulla barra di Chrome l’iconcina di Metamask, rappresentata da una simpatica volpettina.

Siamo pronti per cliccare sul tasto “Inizia” ci verrà chiesto se abbiamo già un portafoglio o se vogliamo crearne uno, nel caso in cui in futuro dovessimo usare il portafoglio su un nuovo PC potremo quindi importarlo per avere di nuovo accesso ai nostri fondi su una macchina o una sede fisica diversa dalla precedente, magari in tempi differenti.

Dopo aver consentito all’utilizzo di Metamask dovremo decidere la password, sceliete una password robusta ma ricordate che ogni volta che reimporterete il vostro portafogli su un nuovo PC dovrete cambiarla o quantomeno reinserirla e da quel momento quella sarà la nuova password per tutte le postazioni da cui accederete al vostro portafoglio.

Metamask a questo punto vi rivelerà la vostra frase segreta, cioè il seme (seed) che vi permetterà in futuro di importare il protafoglio, questa frase verrà fornita solo in questo momento, è fondamentale che la copiate manualmente su supporto cartaceo oltre che eventualmente elettronico, perchè in caso di smarrimento non potrete mai più accedere ai vostri soldi, non esiste una procedura di recupero della frase segreta.

Cliccate quindi sul tasto col lucchetto per rivelare la frase segreta, registratela da qualche parte e cliccate sul tasto avanti.

Nella schermata successiva Metamask vi chiederà di confermare la frase, dovrete cliccare sulle parole esattamente sullo stesso ordine in cui vi sono state proposte nella schermata precedente e…. congratulazioni, avete appena creato il vostro primo wallet privato!

Matamask può funzionare su diverse reti e quindi di base vi proporrà Ethereum, cliccate sul menù a tendina per inserire la rete BSC selezionando l’opzione RPC personalizzata ed inserite la seguente configurazione.

Network Name: Binance Smart Chain
New RPC URL: https://bsc-dataseed.binance.org/
ChainID: 56
Symbol: BNB
Block Explorer URL: https://bscscan.com

Salvate e cliccate sull’icona Metamask in alto sinistra. Come potete vedere la moneta principale di scambio è diventata BNB, cioè il token di Binance con la quale dovrete pagare le fee (tasse) per le operazioni sul vostro portafoglio.

Collegare Metamask con PancakeSwap ed iniziare ad operare

Metamask è ora pronto per essere collegato con PancakeSwap, andate nel sito ufficiale e cliccate sul tasto “Connect” in alto a destra.

Selezionate Metamask e nel popup cliccate sui tasti “Avanti” e “Connetti”, da questo momento potrete scambiare token, acquistarne, partecipare ai progetti di Stacking di PancakeSwap ed a tutti i servizi offerti da questa piattaforma DeFi.

Per iniziare ad operare dovrete trasferire BNB da un vostro conto Binance, Coinbase o da un altro qualsiasi exchange centralizzato, l’indirizzo del vostro portafoglio e che vi verrà richiesto per trasferire i fondi è reperibile cliccando sul nome dell’account Metamask.

Ricordate quando farete questa operazione di operare sempre su rete Binance Smart Chain BSC, detta anche BEP20, nell’immagine la schermata di prelievo/trasferimento da un conto Binance.

Il menù di Pancake presenta le opzioni fondamentali in cima alla lista, per prima cosa dovrete scambiare BNB con CAKE per poter operare sulle principali offerte di Farm e Pool, per procedere cliccate sull’opzione “Exchange”.

Attendete che la schermata vi carichi il saldo dei BNB, se non lo fa cliccate sull’iconcina di Metamask in alto a destra nella barra del browser e controllate che il wallet sia correttamente connesso, molto spesso passando da una schermata all’altra all’interno di PancakeSwap potrebbe capitare di dover ricollegare il wallet.

Selezionate CAKE nel menù a tendina sotto BNB e scrivete la cifra che volete “swappare”, ricordate che dovrete SEMPRE tenere sul vostro wallet un minimo di BNB per poter pagare le fee delle vostre transazioni, direi che per iniziare, lasciare 0,015 BNB a fondo dovrebbe bastarvi per fare almeno una decina di piccole operazioni in tranquillità, se parliamo di scambi del valore massimo di qualche centinaio di dollari.

Cliccate sul tasto “Swap”, date conferma del pagamento delle fee su Metamask ed attendete che lo scambio venga effettuato.
Nel caso in cui divesse apparire una schermata come questa, niente panico, significa che la variazione continua dei prezzi di uno o entrambi i token che state scambiando è tale da non permettervi uno swap in tranquillità, per ovviare al problema cliccate sul tasto della configurazione ed aumentate la % di Slippage tolerance a 2 o anche ad un valore superiore non presente tra quelli consigliati, nel caso scambiaste sheet coin questo valore potrebbe arrivare addirittura al 10-12%!

Nel vostro wallet in questo momento non vedrete il valore dei CAKE scambiati perchè semplicemente non abbiamo ancora detto a Metamask che vogliamo visualizzare questa moneta!

Per far apparire il saldo di CAKE dentro Metamask dovremo aggiungere questo token cliccando sul tasto “Aggiungi Token” dentro Metamask ed inserendo il suo indirizzo esadecimale, che è il seguente

0x0e09fabb73bd3ade0a17ecc321fd13a19e81ce82

Usare le Pool su PancakeSwap

Ora torniamo su PancakeSwap e vediamo come sfruttare i CAKE che abbiamo scambiato.

In questo articolo vedremo come sfruttare le pool, che altro non sono che dei servizi di stacking che ci permetteranno di produrre CAKE semplicemente mettendo da parte quelli che abbiamo sul nostro wallet.

L’unico rischio relativo a questa procedura è la volatilità del prezzo dei CAKE, nel senso che come per qualsiasi asset che si voglia “holdare”, cioè conservare, il valore complessivo tradotto in dollari varierà in funzione delle fluttuazioni del mercato e del valore stesso del token che stiamo andando a “holdare”, cioè mettere in stacking e contestualmente produrre.

Queste le pool attualment presenti su PancakeSwap, come si evince si possono mettere in “Stake” CAKE, che abbiamo appena comprato, per ottenere CAKE stessi o altre monete ad interessi molto alti.

Ci sono diverse opzioni ed indicazioni di cui tener conto. La prima è l’APR che indica la % di interessi annua che andremo a maturare, cliccando sul simboletto di fianco a questa % vedremo la proioezione su base mensile, settimanale e giornaliera.

La seconda sigla è APY che ha un significato simile ad APR ma è basata sull’interesse composto, cioè valuta il guadagno in base ad un reinvestimento automatico (autocompound) dei token appena prodotti che generano quindi interesse su interesse, da qui appunto il termine interesse composto.

Ricordiamo che ogni asset che andremo a bloccare, cioè a mettere in stake sulle pool sarà prelevabile in qualsiasi momento, generalmente gratuitamente a meno che non sia esplicitamente indicato come nel caso dell’Auto CAKE che costerà una fee dello 0,1% nel caso si voglia ritirare tutto entro le prime 72 ore da quando è stato fatto l’ultimo deposito.
La prima cosa da fare è abilitare la pool cliccando sul tasto “Enable” e pagando una piccola fee, per farlo basterà confermare sul popup aperto da Metamask.

Attendiamo l’approvazione, così detta, dopodichè clicchiamo sul tasto “Stake” andando successivamente a selezionare la quantità di CAKE che vorremo mettere dentro la Pool, pagando la solita piccola fee avremo la nostra prima produzione di CAKE attiva!

Se abbiamo selezionato l’opzione la pool “Auto CAKE” non dovremo preoccuparci di fare l’Harvest, cioè il raccolto di quanto prodotto durante i giorni a seguire, in caso contrario questo dovrà essere fatto manualmente cliccando appunto sul tasto Harvest che diventerà cliccabile non appena avremo iniziato a produrre le prime frazioni di token.

Ricordate di aspettare ad avere un raccolto decente in modo da non dovervi trovare a pagare più fee di quanto dovesse valere il vostro primo raccolto e non dimenticate di avere sempre dei BNB nel vostro wallet per permettervi di fare tutte queste operazioni!

Nel prossimo articolo parleremo approfonditamente delle Farm e del loro peggiore nemico, l’Impermanent Loss, stay tuned su Tom Trading on Mars.

cosa è dash

Cosa è Dash

Restiamo in contatto

Non perderti
la NEWSLETTER

TOM Trading on Mars

ISCRIVITI ORA

wallet trezor

Wallet Trezor, la sicurezza prima di tutto

cosa è dash

Cosa è Dash

Axie Infinity AXS

Axie Infinity AXS

uma token

UMA Token, Universal Market Access

cosa è synthetix

Cosa è Synthetix SNX

cosa è tron

Cosa è Tron